Company Logo


Chi è online

Abbiamo 10 visitatori e nessun utente online

Fanton due volte da sogno

È di nuovo promozione. Bicego: “Dovrò ringraziarli per tutta la vita”

 

L’emozione si ripete: familiare, ma non per questo meno piacevole, anzi.

La vittoria in tre set di mercoledì sera a Macerata rievoca quella ottenuta l’anno scorso in casa, contro Lagonegro. Stesso risultato e di nuovo pubblico modenese in festa, di nuovo abbracci, di nuovo A2. Ma non tutto è stato uguale. Come aveva previsto il capitano Marco Bonetti prima ancora che iniziasse la stagione regolare, è stato un anno difficile. «Più difficile dell’anno scorso». E lo ribadisce anche l’allenatore Roberto Bicego, che lo descrive come «Un anno molto condizionato dagli infortuni, dal fatto di avere vinto in quello scorso e di ripresentarsi al via quasi non avessimo più stimoli, come se avessimo già ottenuto tutto. Invece i ragazzi un pezzo alla volta hanno saputo riprovarci, facendo un grande girone di ritorno e un playoff incredibile».

Incredibile è la parola giusta. Macerata aveva messo Modena Est alle strette, sconfiggendola all’andata e mettendola in seria difficoltà al ritorno, in casa, con un vantaggio a inizio partita di due set. Proprio quando sembrava che gli Struzzi non fossero più capaci di volare, un recupero quasi insperato: due set recuperati. Di più, sorpasso e vittoria al tie break. Poi mercoledì una Medea a pezzi, 3 set a 0 per la Fanton. «Facciamo fatica a crederci, - commenta ancora a caldo Bicego - davvero penso che sabato scorso sia cambiato qualcosa nella testa di ogni ragazzo e hanno cominciato a crederci tanto. Forse Macerata ha pagato un po’ la tensione, noi invece abbiamo ritrovato qualche cosa che avevamo imparato l’anno scorso. Direi che sia un risultato meritato. Due rimonte da 0-2 a 3-2 è veramente un sogno. Dovrò ringraziarli per tutta la vita».

I ragazzi da ringraziare hanno affrontato l’equilibrato girone E in una stagione regolare combattuta, portando a casa 17 vittorie e 7 sconfitte. Numeri che hanno permesso loro di arrivare secondi in classifica e di accedere quindi ai playoff. Sfide accesissime, prima contro Ferrara, poi contro Macerata. Per entrambe ci sono volute tre partite per decidere chi fosse la squadra della promozione. Si aspettava il verdetto finale, eccolo: la Fanton è da A2.

Questa volta riuscirà anche a giocarci? Di questo si discuterà nei prossimi giorni. Per ora solo un meritato riposo. «Adesso vacanza. - conclude Bicego - Non sappiamo niente del nostro futuro. Speriamo di ricominciare a parlare con la società».

    Partner & Sponsor




    Powered by Joomla!®. Designed by: joomla 1.6 templates web hosting Valid XHTML and CSS.